Arte moderna e contemporanea

"Il Ponte fa il pieno di aggiudicazioni. Le due giornate d’asta – 24-25 maggio – dedicate all’arte moderna e contemporanea sono state un successo. Fatturato totale di oltre € 6 milioni, con il 93% di lotti venduti e il 211% di rivalutazione delle stime."

Artslife | 26 maggio 2022



Il Ponte infiamma il termometro del mercato dell'arte e totalizza oltre € 6 milioni.


L'Arte moderna e contemporanea, nelle due giornate d'asta del 24 e del 25 maggio, raggiunge un fatturato totale di oltre 6 milioni di euro, registrando il 211% di rivalutazione delle stime e il 93% di lotti venduti. Straordinarie le performance di un catalogo dalla ricca proposta artistica  con oltre 120.000 visualizzazioni online e più di 10.000 letture digitali.
Regina dell’incanto la scultura, rappresentata da due maestri d’eccezione:  Lucio Fontana con il bronzo "Concetto spaziale, Natura" del 1959- 1960 (€ 625.000) e la terracotta "Crocifissione" del ‘54 (€ 187.500), seguito da Fausto Melotti con le sue suggestive "Ombre vaganti" del 1975 (€ 137.500).
Prodigiosa l’attenzione riservata al secondo futurismo,  in cui si distingue il "Balilla" di  Renato Di Bosso (€ 125.000), che va a chiudere la parentesi scultorea insieme al "Centauro" di Igor Mitoraj (€ 125.000).
Nell’ambito della pittura si configurano top lot dell’asta, Georges Mathieu con l’olio "Memoire superposée" (€ 93.750), Ennio Morlotti con il suo "Adda" del ‘56 (€ 93.750), Giulio Turcato con la "Composizione" del 1955-56 (€ 87.500), Filippo De Pisis con una metafisica "Natura morta marina con tartarughe (Il cappello di Napoleone)" del 1930 (€ 68.750) e infine Fortunato Depero con la sua "Civetta e pappagalli" del 1917 (€ 62.500).


Prossima asta




Stiamo selezionando beni per la prossima asta



News

Record e Risultati

Vendi con noi

Invitiamo alla consegna in vista delle prossime aste

TOP